venerdì 7 febbraio 2014

Diana Torto a Ferrara

Sabato 8 febbraio (ore 21.30) i riflettori del Jazz Club saranno puntati su Diana Torto, una delle voci più espressive dell’attuale scena jazzistica europea, accompagnata dal lirismo e dalla poesia di un grande maestro come John Taylor al pianoforte e da un ospite speciale, Julian Siegel ai sassofoni. Il trio presenterà Three Sides of a View, tre voci, tre differenti punti di vista per un vibrante dialogo in musica.


Reduce da Conversazioni con Noam Chomsky, la talk-opera su e con Noam Chomsky (regia di Fabio Cherstich, musiche di Emanuele Casale) andata in scena all’Auditorium Parco della Musica di Roma lo scorso gennaio, Diana Torto torna a fianco di John Taylor per calcare il palcoscenico del Torrione San Giovanni e presentare Three Sides of a View.
L’inossidabile collaborazione quasi decennale tra la cantante pescarese ed il pianista di Manchester, definito da The Guardian “Uno dei più grandi esecutori del jazz contemporaneo”,  ha raggiunto un equilibrio tale per cui l’identità musicale e umana dei due artisti ha trovato ideale compiutezza. 
Peculiare è infatti lo straordinario interplay che sorprende ogni volta laddove da ogni singola sfumatura, sia essa nota di pianoforte o canto, si dipanano nuovi racconti frutto di un vibrante caleidoscopio musicale.
Il percorso di Diana Torto è costellato da molteplici successi, basti menzionare che si tratta dell’unica cantante al mondo ad essere stata invitata per otto volte consecutive dalla prestigiosa WDR Big Band nell’arco di soli cinque anni. 
Da segnalare poi, oltre al già citato sodalizio con John Taylor, la collaborazione stabile con Kenny Wheeler con cui si è esibita in diverse formazioni partecipando altresì al tour inglese per l’ottantesimo compleanno del celebre trombettista e compositore canadese. 
Docente di canto e improvvisazione presso i Conservatori di Bologna, Verona e la Siena Jazz University, la Torto ha collaborato anche con Mike Stern, Uri Caine, Paolo Fresu, Enrico Rava, Gino Paoli e molti altri, esibendosi in svariati paesi e calcando i palcoscenici dei più prestigiosi festival e teatri.
Nel presentare Three Sides of a View, Diana Torto e John Taylor daranno vita ad un repertorio che vedrà l’alternanza di composizioni originali a brani di altri autori contemporanei come Kenny Wheeler e Anders Jormin. Con l’intento di amplificare ulteriormente il magico dialogo musicale che li contraddistingue si avvarranno per l’occasione di un’altra perla del jazz europeo, Julian Siegel (sassofoni, clarinetto basso)  già con Hermeto Pascoal, Kenny Wheeler, Django Bates, Bill Frisell, Steve Swallow, Steve Lacy, ecc.

Nessun commento:

Posta un commento