venerdì 17 gennaio 2014

Vanda Rapisardi – Assabinirìca

C’è una giovane cantautrice siciliana che da tempo sta catturando l’attenzione dei media nazionali. Si chiama Vanda Rapisardi, ha ventisette anni e viene dalla provincia di Trapani, una terra che ha lasciato ben presto per studiare da musicista senza però dimenticarne lingua e tradizioni.


Ed entrambi questi mondi sono racchiusi e ben shakerati nel suo primo lavoro da solista Assabinirìca in cui fonde le calde note del jazz con la passionalità della lingua sicula. 
Vanda Rapisardi racconta storie di paese entrate ormai nella tradizione regionale, come nel’originale rivisitazione della canzone Si Maritau Rosa e arriva addirittura a snocciolare ricette tipiche diventate ormai una bandiera della trinacria in tutto il mondo come nel singolo di punta dell’album La Pasta cu li Sarde
Questa giovane musicista può già vantare dei fan celebri come Fiorello, un altro siciliano doc, che l’ha voluta ospite nel suo programma "Edicola Fiore" e che ha spesso parlato di lei tramite i suoi canali social definendola «bravissima, una cantante eccezionale». 
Dopo queste recensioni entusiastiche si attende un tour nel quale verrà sicuramente accompagnata dai musicisti che hanno preso parte al suo disco d’esordio, quattro giovani promesse del jazz italiano: Domenico Sanna al pianoforte, Jacopo Ferrazza al contrabbasso, Fabio Sasso alla batteria e Simone Alessandrini al sax.
Assabinirica”, comprende composizioni originali, tutte interpretate in dialetto siciliano, nelle quali si intrecciano celebri temi della tradizione siciliana, antiche filastrocche e toccanti poesie di altri tempi.
Un progetto innovativo fatto d’ interazione tra jazz contemporaneo, musica antica, sonorità mediterranee e linguaggi moderni, davvero efficace.

Nessun commento:

Posta un commento