mercoledì 15 gennaio 2014

John Zorn presenta un nuovo capitolo del suo Masada Project

John Zorn spalancherà le porte ad un'altra ala del suo prolifico patrimonio musicale questa primavera, con la prima di "Masada Book Three: The Book Beriah.” 


Il lavoro sarà sarà presentato il 19 marzo presso la Town Hall di New York, in un concerto che coinvolgerà circa 20 gruppi, tra cui il Masada String Trio, il Jamie Saft Trio, Fieldwork and Secret Chiefs 3. 
Zorn si esibirà al sax alto con Aleph Trio, che comprende Shanir Blumenkranz al basso e Ches Smith alla batteria.
Per gli amanti di Zorn, l'occasione è certamente ghiotta, con l'introduzione di un nuovo corpo di composizioni sotto la bandiera del suo progetto Masada ispirato alla musica klezmer. 
L'ultimo progetto del genere fu il "Masada Book Two: The Book of Angels", del 2004, e che ha costituito la base di una serie di performance e registrazioni per la sua etichetta Tzadik (ed una release congiunta con la Nonesuch, del chitarrista Pat Metheny). 
I pezzi inclusi in “The Book Beriah” sono stati composti nel 2009, ma non sono mai stati eseguiti in pubblico, e saranno presentati per la prima volta in questo concerto.
L'annuncio arriva in un momento particolarmente impegnativo anche per gli standard di Zorn. Ha compiuto 60 anni lo scorso autunno, e per commemorare l'occasione ha tenuto alcuni concerti maratona ed altri eventi importanti, tra cui un'incursione di mezzogiorno al Metropolitan Museum of Art.
Verso la fine dell'anno sarà impegnato nella sua spartana sala di concerti nell'East Village, lo Stone, per presiedere improvvisazioni di gruppo con una serie di collaboratori, tra cui alcuni di quelli presenti alla Town Hall, come il violoncellista Erik Friendlander ed il pianista Uri Caine.
Il concerto fa parte del primo Newish Jewish Music Festival, presentato dalla Town Hall in collaborazione con il World Music Institute.
Tra gli altri eventi associati c'è "Havana Nagila", un concerto del 23 marzo, che presenta i Klezmatics con il pianista-direttore d'orchestra Arturo O'Farrill e la cantante cubana Xiomara Laugart. 
Altri spettacoli, ancora da annunciare, si terranno al City Winery, Le Poisson Rouge e il Jazz at Lincoln Center.

Nessun commento:

Posta un commento