venerdì 24 gennaio 2014

Gianluca Pellerito - Jazz My Way

Martedì 25 febbraio, alle ore 21.00, al Blue Note di Milano il batterista rivelazione del jazz italiano e internazionale Gianluca Pellerito presenta dal vivo il suo nuovo disco "Jazz My Way" (Emarcy/Universal).


Sul palco del jazz club milanese, insieme al giovane talento, saliranno quattro stelle del jazz italiano e internazionale: Michael Rosen, al sax tenore e soprano, Luca Meneghello, alla chitarra, Ross Stanley, al piano, e Marco Panascia, al basso.
«Sono molto contento di tornare al Blue Note di Milano, mi sento a casa. – commenta Gianluca Pellerito - Poter presentare al Blue Note il mio nuovo progetto Jazz My Way è davvero una grande emozione visto che ho un particolare feeling con il suo pubblico che da sempre mi vuole bene e mi segue
Jazz My Way”, pubblicato su etichetta Emarcy dalla Universal Music, è un tributo a Herbie Hancock, registrato lo scorso 28 dicembre ad Orvieto in occasione di Umbria Jazz Winter, per celebrare tre anniversari che hanno reso speciale il 2012: i cinquant’anni dal primo lavoro discografico del mitico pianista americano, i diciotto anni di Gianluca Pellerito e i dieci anni dalla prima partecipazione all’Umbria Jazz del giovane artista italiano.
Enfant prodige, suona la batteria fin da bambino. Ma oggi, forte degli studi alla celebre Berklee School of Boston, l’ancora giovanissimo Pellerito ha già all’attivo numerose e acclamatissime performance dal vivo; come questa che lo vede alle prese con il suo repertorio prediletto: quello del muscolare (e al tempo stesso raffinato) jazz-funk degli anni ’70, sulle note di temi universalmente noti dovuti alla penna del grande Herbie Hancock.
E il cast? Affiatatissimo (c’è anche la sorpresa Paul Stacey, il chitarrista ex degli Oasis), capace di dare luogo – grazie alla capacità propulsiva della batteria del giovane leader – a un album emozionante.
Dice di lui, Peter Erskine, il suo scopritore: “La prima volta che ho sentito suonare Gianluca Pellerito è stato con l’Orchestra Jazz Siciliana durante il progetto Kenton. Mi ha fatto subito pensare a me quando ero piccolo. È un ragazzo che ha molto talento. Salire sul palco con lui è già stato e sarà ancora un onore per me”.

Nessun commento:

Posta un commento