giovedì 16 gennaio 2014

E' scomparso Ronny Jordan

E' scomparso all'età di 51 anni Ronny Jordan, chitarrista jazz inglese che era diventato anche molto noto al grande pubblico come figura di spicco, se non il vero artefice, del movimento acid jazz degli anni '80 e '90.


Nato il 29 novembre 1962, a Londra, Ronny Jordan era riconosciuto per il suo fraseggio semplice ma efficace che traeva origine sicuramente nella musica di grandi chitarristi storici jazz come Charlie Christian, Wes Montgomery, Grant Green o George Benson reinterpretati però in un genere conosciuto come acid jazz, che fonde improvvisazione, soul, hip-hop e funky.
Questa nuova musica che Jordan definiva 'Urban Jazz' con le sue basi bluesy era sicuramente un genere efficace da un punto di vista ritmico, tanto da riuscire a conquistare anche il pubblico meno attento agli stilemi del jazz tradizionale, fino a spingere le case discografiche ad appoggiare il suo lavoro specie dopo il successo della sua versione di "So What" di Miles Davis.
Non è un caso se i suoi primi successi importanti dopo il primo album solista del 1992 "The Antidote" che contiene appunto la versione rivisitata del brano del trombettista, sono del 1993 nell'album del rapper Guru "Jazzmatazz, Vol.1" con l'entrata nella classifiche americane tra gli album jazz più venduti, mentre la canzone "A Brighter Day" con il rapper Mos Def arrivò fino al 20simo posto nelle rap songs.
(Fonte BintMusic)

Nessun commento:

Posta un commento