sabato 29 dicembre 2012

E' morta la celebre cantante di jazz e soul Fontella Bass

La celebre cantante soul e jazz Fontella Bass è deceduta lo scorso mercoledì in un ospedale della sua città natale St. Louis, per le conseguenze di un infarto sofferto alcune settimane fa; aveva 72 anni.


La Bass divenne nota sopratutto per aver scritto ed interpretato il celebre hit "Rescue Me", che nel 1965 divenne il primo disco a vendere un milione di copie per l'etichetta Chess con sede a Chicago, un decennio dopo Maybellene di Chuck Berry.
La Bess derivava da una famiglia profondamente radicata nella musica; sua madre era la cantante gospel Martha Bass, una delle leggendarie Clara Ward Singers. La nonna era la cantante gospel Nevada Carter, e all'età di 5 anni Fontella iniziò a suonare il pianoforte con la nonna quando cantava nei funerali della zona di St. Louis. All'età di sei anni cantava nel coro della sua chiesa e a nove anni accompagnava la madre in tour in Sud America e nel Sud-Ovest.
Fontella ha continuato ad andare in tour con la madre fino all'età di sedici anni. Da adolescente, la Bass fu attratta da una musica più profana. Cominciò a cantare canzoni R & B ai concorsi e alle fiere, mentre frequentava la High School di Soldano, dove si diplomò nel 1958.
A diciassette anni, iniziò la sua carriera professionale, lavorando presso il Showboat Club vicino Chain of Rocks, Missouri. Nel 1961, fece un provino per il Claxton Leon Carnival Show e fu ingaggiata per due settimane per suonare il piano e cantare nel coro.
Durante questo breve periodo a Claxton, fu sentita dal cantante Little Milton e dal suo direttore d'orchestra Oliver Sain che la ingaggiarono per suonare il piano nei concerti e nelle registrazioni di Little Milton.
Bass inizialmente suonò solo il pianoforte con la band, ma quando una notte Milton non si presentò in tempo, Sain le chiese di cantare e ciò le permise di ottenere un proprio posto come cantante nello show.
Milton e Sain poi si divisero e Bass decise di seguire Sain, che successivamente ingaggiò anche il cantante Bobby McClure, e il gruppo divenne noto come The Oliver Sain Soul Revue featuring Fontella and Bobby McClure.
Con il supporto di Bob Lion, manager della stazione radiofonica di St. Louis KATZ, Bass incise alcune canzoni pubblicate per la Bobbin Records e prodotte da Ike Turner. Fu in questo periodo che conobbe e successivamente sposò il noto trombettista jazz Lester Bowie.
Due anni dopo aver abbandonato la band di Milton, Fontella si trasferì a Chicago dopo una lite con Oliver Sain.
Fece l'audizione per la Chess Records, che subito la ingaggiò come artista. I suoi primi lavori con l'etichetta furono diversi duetti con Bobby McClure, che aveva anche firmato per l'etichetta.
Pubblicata all'inizio del 1965, la registrazione "Don't Mess Up a Good Thing" raggiunse un successo immediato. Nel 1979 la canzone fu ripresa da Ry Cooder con Chaka Khan nell'album di Cooder Bop 'Til You Drop.
Bass e McClure seguirono il loro primo successo con "You'll Miss Me (When I'm Gone)" quell'estate. Dopo un breve tour, la Bass tornò in studio per registrare una canzone originale, con una aggressiva sezione ritmica che comprendeva il batterista Maurice White (più tardi leader degli Earth, Wind, & Fire), il bassista Louis Satterfield ed il sassofonista Gene Barge, e con la giovane Minnie Riperton come vocalist di accompagnamento. La canzone, Rescue Me, scalò immediatamente le classifiche nell'autunno e inverno del 1965 e raggiunse il milione di copie vendute, aggiudicandosi anche un disco d'oro.
Bass produsse altri hit di successo, e anche il suo unico album da solista con la Chess Records, The New Look, vendette abbastanza bene, ma la Bass presto fu delusa dalla Chess e dopo soli due anni, nel 1967, decise di lasciare l'etichetta.
Secondo il suo racconto lei fu defraudata dei suoi diritti d'autore per Rescue Me, che aveva co-scritto con il pianista Raynard Miner.
Si può dire che la Bass ebbe un ruolo molto importante nella carriera del marito (da cui poi divorziò nel 1978 dopo aver avuto quattro figli). Bowie, che era anch'esso di St. Louis, infatti si trasferì a Chicago, per seguire la moglie che era ormai una cantante di successo.
La sua presenza a Chicago gli permise di venire in contatto con la AACM (Association for the Advancement of Creative Musicians), e con Muhal Richard Abrams fondatore della Experimental Band, precursore della stessa AACM. Lì incontrò gli altri musicisti con cui avrebbe poi costituito l'Art Ensemble, il più famoso di tutti i gruppi della AACM.
Successivamente, nel 1969, lei e il marito lasciarono l'America e si trasferirono a Parigi, dove Fontella registrò due album con l'Art Ensemble of Chicago - Art Ensemble of Chicago with Fontella Bass e Les Stances a Sophie (entrambi del 1970). Quest'ultima fu la colonna sonora dell'omonimo film francese. Inoltre apparve anche sugli album di Bowie, The Great Pretender (1981) e All the Magic (1982).
Gli anni successivi videro la Bass con una serie di etichette diverse, ma senza notevoli successi. Dopo il flop del suo secondo album, Free nel 1972, la Bass si ritirò dalla musica e si concentrò sul menage familiare. Fece dei ritorni di tanto in tanto, come background vocalist in diverse registrazioni, comprese quelle di Bowie.
Nel 1990 registrò un album di gospel con la madre ed il fratello David Peaston, Promises: A Family Portrait of Faith e intraprese un tour autunnale della West Coast statunitense, dal titolo "Joints Juke e Jubilee", in cui presentava sia gospel tradizionale che blues.
Negli anni '90 presentò per breve tempo una trasmissione radiofonica di Chicago, pubblicò diversi album gospel su etichette indipendenti, e attraverso il vecchio amico Hamiet Bluiett, fu invitata ad eseguire tre brani dell'album Breath of Life del World Saxophone Quartet.
La versione originale di Rescue Me fu utilizzata per una campagna pubblicitaria televisiva dall'American Express: Fontella Bass dichiarò che quello fu il punto più basso della sua vita.  L'esperienza dette alla Bass l'ispirazione per mettere in ordine la sua vita e la motivò a richiedere un indennizzo per l'uso commerciale della sua registrazione, che portò nel 1993, ad un accordo con l'American Express che gli versò 50.000 $ più i danni punitivi
Come molti artisti del suo tempo, Bass visse una periodo di rinascita di interesse. Fu presentata in uno speciale della PBS che anticipò il DVD, Soul Celebration. Soul Spectacular, registrato live all'Heinz Hall di Pittsburgh, nel novembre del 2001.
La sua voce può essere anche ascoltata su due tracce sull'album Every Day della Cinematic Orchestra del 2002 e su altri due brani tratti dall'album del 2007 Ma Fleur.
La Bass ricevette una stella sulla Walk of Fame di St. Louis nel maggio del 2000.

Nessun commento:

Posta un commento