sabato 24 novembre 2012

Stefano Bollani "I Visionari" Live ad Amsterdam (audio)

Il quintetto "I Visionari" di Stefano Bollani, con Mirko Guerrini al sax tenore; Nico Gori al clarinetto; Stefano Bollani al piano; Stefano Senni al contrabbasso e Cristiano Calcagnile alla batteria, fu ospite del celebre Bimhuis di Amsterdam, il 17 novembre 2011.


Il leader di tante formazioni, l’amabile conduttore televisivo, il musicista di fama internazionale fresco di collaborazioni con artisti del calibro di Caetano Veloso e Bobby McFerrin, torna con la sua formazione forse più amata, quei Visionari in cui ha riunito alcuni dei suoi amici/colleghi più stimati: Mirko Guerrini al sax tenore, Nico Gori al clarinetto, Stefano Senni al contrabbasso e Crisitano Calcagnile alla batteria.
Il nome della formazione deriva dalle “Visions fugiti ves” di Prokof’ev, e rimanda alla grande passione di Stefano per classica. Tra citazioni ed elaborazioni di ogni genere i Visionari saltano, giocano, scherzano e suonano, magistralmente suonano, in perfetto equilibrio tra jazz, pop, classica e raffinati echi popolari ed etnici.
Del resto, quando Bollani ha dato vita a questo quintetto, veniva dall’esperienza dell’Orchestra del Titanic, desiderava un suono nuovo, così due fiati che si aggiungessero al trio base di piano basso e batteria.
La seconda caratteristica è nella musica: il repertorio è scritto appositamente per questa formazione piena di energia ed eclettismo. La terza è che sono tutti coetanei. 
I Visionari ripropone il grande estro del pianista, i suoi originali assoli figli di una formazione classica e canzonettistica ma anche di solida preparazione blues e jazz, le imprevedibili svolte che imprime ai brani, cambiando registro molto naturalmente.
«Coloro che credono reale ciò che non esiste», recita il dizionario di lingua italiana: i Visionari, sono capaci di inventare e circondarci di uno spazio sonoro dove ognuno di noi saprà vedere e sentire quello che vorrà o potrà, come in una poesia dell’amato Fosco Maraini i Visionari “non vatercano, né glutiscono e molto raramente barigattano … e noi quasi quasi, in segno di sberdazzi, gli affarferemmo un gniffo.”
Ma poi, niente ... prima di allora ci avranno già condotto in un altro luogo, visionario.

Clicca qui per ascoltare questo concerto in streaming e on-demand, offerto dall'emittente radiofonica Radio 6 della radio olandese.

Nessun commento:

Posta un commento