mercoledì 21 novembre 2012

Giant Steps – A music animated short film (video)

Questo è un breve film animato sul celebre capolavoro di John Coltrane, Giant Steps, realizzato dalla designer Michal Levy.


Michal Levy è una designer, musicista, regista e direttore d'orchestra, per la quale la musica è una porta per un eccitante spazio in 3D pieno di forme mutanti, colori e tessiture.
Fin da bambina, la musica, la danza e la pittura sono stati una parte importante della sua vita e hanno contribuito alla sua passione per l'esplorazione della visualizzazione del suono.
"Quando ascolto la musica posso vedere i colori e le forme, e quando guardo le arti visive riesco a sentirne i suoni.
Volevo esprimere la mia percezione di forme, colori e musica in questa breve animazione.
Ho scelto questo pezzo perché ho cercato di suonarlo per molti anni e volevo acquisire una più profonda comprensione di esso.
"Giant Steps" è stato anche un importante passo avanti nella storia della musica jazz. E' stata la prima volta che la musica è stata basata su schemi simmetrici, che derivava da una divisione matematica della scala musicale.
Ho tradotto l'approccio matematico di Coltrane all'architettura. Il suo tema musicale che definisce uno spazio e l'improvvisazione musicale, ricorda qualcuno che va alla deriva in quello spazio immaginario.
Giant Steps è la mia prima animazione in cui ho espresso il mio interesse di tradurre la musica nel linguaggio delle immagini e dei colori. Questo film è stato il mio progetto di tesi nei miei studi di comunicazione visiva a Bezalel Academy of Art & Design di Gerusalemme.
Io suono il sassofono e sono profondamente legata alla musica. Quando suono o ascolto, ho sempre la sensazione di "vedere" la musica. Sia la musica che le arti visive condividono concetti  come tonalità (di colore o di suono), composizione, armonia. Naturalmente questi concetti si sono mescolati nella mia coscienza nel corso degli anni.
In Giant Steps, ho cercato di visualizzare quella complessa struttura armonica di Coltrane che ha sfidato molti musicisti e artisti. Ho preso la sfida in un modo un po' diverso.
Nel disegno e nell'analisi preliminare del film, ho capito come non ci fosse bisogno di inventare qualcosa di nuovo per visualizzare la musica. 
Ho scoperto che tutte le risposte alle mie domande erano nella musica stessa. Ho dovuto ascoltare più e più volte fino a quando li ho trovati.
Ad esempio, una sequenza ripetitiva della melodia mi ha ricordato la struttura di un edificio. E' suonata due volte, e allo stesso modo l'ossatura della costruzione nel film è completa solo quando costruita due volte.
Ho anche cercato di capire il significato emotivo di ogni frase musicale e per scegliere la direzione nello spazio nel mondo visuale che gli si addice meglio.
Sono stata felice di scoprire che animare "Giant Steps" ha condotto il complesso pezzo di Coltrane anche a portata di ascoltatori che non sono appassionati di musica jazz.
Mi sento onorata di aver avuto l'opportunità di fare questo film.

Per conoscere meglio questa artista, potete visitare il suo sito internet.

Ecco questo bellissimo video:

Nessun commento:

Posta un commento