sabato 10 novembre 2012

David Murray Cuban Ensemble su Hr2

Questa sera l'emittente tedesca Hr2 trasmetterà il concerto del David Murray Cuban Ensemble che presenta il progetto Plays Nat King Cole En Espaniol, registrato nel novembre del 2011 al Old Customs House Hall di Tampere in Finlandia per l'omonimo jazz festival.


Il progetto afroamericano del sassofonista David Murray è una rilettura di una parte dell’opera del pianista-vocalist Nat King Cole quando era di casa al cabaret Tropicana dell’Avana. Erano gli anni Cinquanta, epoca d’Oro della musica di Cuba. Tra il 1958 e l’inizio del 1960, Cole  incise due album in spagnolo con bolero, cha cha cha e rumba de salon, che diventarono poi famosi tra cui: Quizas, quizas quizas,  Piel Canela, Tres Palabras, Cachita, El Bodeguero.
Questi temi, e ad altri ancora, sono stati riletti da David Murray, tenorsassofonista californiano, cinquantasei anni, ha suonato con tutti i grandi, una lunga ed eclettica carriera che dal freejazz  è approdato a tutte le correnti sonore del mondo, un ritorno alla madre Africa e alla scoperta dei ritmi afrocaraibici. Insomma uno che non sta mai fermo.
A poco meno di mezzo secolo dalla scomparsa di Nat ‘King’ Cole (1917-1965) - pianista con uno stile  che ben si adattava al romanticismo della sua voce –   il portentoso sassofonista, con il sostegno di una band cubana di prim’ordine, ha voluto condividere con il pubblico mondiale questo nuovo straordinario laboratorio di orchestrazione e arrangiamento senza confini che è una sorta di lettera d’amore ad una delle figure preminenti nell’ambito della popular music  e allo stesso tempo un talentuoso musicista di jazz.
David Murray è spesso associato con fusion e world music per il suo modo di esplorare l'intersezione di jazz, hip hop, gospel, sonorità africane e dei caraibi. La sua musica combina le innovazioni del free jazz degli anni '70 con il jazz di New Orleans per ottenere un suono estremo e aspro. Nel 1975 si trasferisce a New York dove incontrerà personaggi e musiche di ogni genere. Nella Energy Band di Ted Daniel lavora con Hamiet Bluiett, Lester Bowie e Frank Lowe. Nel 1976 partecipa al World Saxofone Quartet.
Nel 1978 formò un quartetto, un ottetto e poi un quintetto lavorando allo stesso tempo con altri musicisti, immergendosi in suoni completamente differenti: dagli archi alle percussioni, dalla Guadalupe fino a ballerini e musicisti del Sud Africa.
Negli anni ’80 viene premiato come Musicista del decennio, e riceve un Grammy Award con il tributo a John Coltrane. Negli anni ’90 compone colonne sonore per film, e tra il 2004 e il 2008 si cimenta con l’opera, per tornare sulla scena musicale con nuove esibizioni live.

Clicca qui per ascoltare il concerto, questa sera a partire dalle ore 18,30.

Nessun commento:

Posta un commento