domenica 29 luglio 2012

Dino Piana a Refrancore (At)

Il grande jazz torna a Refrancore con un ottetto d'eccezione. E’ il Dino e Franco Piana Ensemble, che si esibirà stasera alle 21,30 in piazza Colonia refrancorese, dove si affaccia la scuola elementare. 
Della formazione, oltre a Dino (trombonista) e il figlio Franco (flicono), fanno parte Fulvio Albano (sax tenore), Ferruccio Corsi (sax contralto), Lorenzo Corsi (flauto), Massimo Faraò (pianoforte), Luciano Milanese (contrabbasso), Adam Pache (batteria). 


Un «ensemble» composto da musicisti di primo piano, riuniti, in questa occasione, dall'amicizia che li lega a Dino e Franco, con i quali hanno condiviso, nel corso degli anni, momenti di grandi soddisfazioni professionali. Il repertorio in programma stasera comprende musiche di Bach, Gershwin, Porter, Monk, Jones e Kirk, oltre a brani di Franco Piana, compositore e arrangiatore di successo.
Sul palco, tra i protagonisti, ci saranno gli appartenenti a tre generazioni della famiglia Piana.
Infatti, con Dino e Franco, suonerà Lorenzo Corsi, 16 anni, flautista. La mamma Paola è figlia di Dino e moglie di Ferruccio Corsi, sassofonista contralto, che sarà anche lui presente al concerto di Refrancore.
Lorenzo darà un saggio della sua bravura duettando con il nonno nella famosa «Bourré» di Bach e poi in assolo eseguirà, sempre dello stesso autore, l'altrettanto celebre «Badinerie».
L'evento (organizzato dal Comune di Refrancore, con la collaborazione della Pro loco) appartiene ad una tradizione nata dieci anni fa, proprio da un’idea di Dino Piana, che nell'arco della sua lunga carriera ha portato il jazz che si suona in Italia in tutto il mondo. Piana ha esordito alla grande, nel campo della musica afro-americana, agli inizi degli anni Sessanta.
Con Gianni Basso e Oscar Valdambrini, fu tra i primi italiani ed essere invitato negli Stati Uniti, dopo aver vinto il premio «Harden for Man».
In seguito, il trombonista astigiano ha raccolto un successo dopo l’altro, a cominciare dal suo debutto come solista nell’orchestra della Rai, fino a giocare un ruolo da comprimario nelle più importanti manifestazioni internazionali. 
«Questo concerto d'estate è nato per testimoniare la mia gratitudine al paese che mi ha visto nascere - spiega Piana -. A Refrancore ho passato la mia infanzia e le prime esperienze musicali le ho vissute nella banda municipale». 
«Ero ancora un ragazzino - ricorda - e mentre i musicanti sfilavano in parata, io dovevo andare quasi di corsa per non rimanere indietro. Ma quei ricordi sono tra i più belli della mia vita».
Recentemente è uscito un disco del Dino & Franco Piana Septet, del quale fanno parte Pieranunzi, Gatto, Bosso, Ionata, Mannutza, Bassi e Rava. Il cd è intitolato «Seven».
(Fonte La Stampa)

Nessun commento:

Posta un commento