domenica 3 giugno 2012

Gli imperdibili: Dizzy Gillespie - Birk's Works

L'imperdibile di questa settimana è Birks' Works, uno dei miei album preferiti di Dizzy Gillespie, registrato nel 1957 e pubblicato per l'etichetta Verve. 
L'album originale, che presentava 10 tracce, successivamente fu ristampato con il titolo Birks Works: The Verve Big Band Sessions, una compilation di 2 CD che includeva brani inediti, alternate takes e brani provenienti dai precedenti album di Gillespie: Dizzy in Greece e World Statesman.


Nella metà degli anni '50, l'eccitante e giramondo big band di Gillespie era diventata una delle più importanti nel mondo del jazz.
Formazione piena di talenti, alla pari delle orchestre di Count Basie e Duke Ellington, questa band, certamente una delle migliori nella carriera di Dizzy, suonava con maggiore libertà rispetto alle due precedenti ed era naturalmente più aperta alle nuove tendenze della musica jazz. 
Questa superlativa band, che in diversi momenti ha allineato musicisti come i trombettisti Joe Gordon e Lee Morgan, i trombonisti Melba Liston e Al Grey, gli altoisti Phil Woods e Ernie Henry, i tenoristi Billy Mitchell, Ernie Wilkins, Benny Golson ed i pianisti Walter Davis, Jr. e Wynton Kelly e godeva degli strepitosi arrangiamenti di Quincy Jones, di Wilkins, Liston, e Golson, era a tutti gli effetti una orchestra classica. 
Registrato al Coastal Recording and WOR Recording Studio di New York tra il 1956 ed il 1957 l'album presenta una preziosa raccolta di standard ed originali tra cui spiccano strepitose versioni di Autumn Leaves, Over the Rainbow (che presentava l'incredibile voce di Austin Cromer), del classico di Golson, Whisper Not e della originale title track, un classico dell'era bebop.
"Ha quel tipo di eccitazione contagiosa che tutte le grandi potenze hanno avuto. Le varie sezioni si muovono, in particolare gli ottoni, con il ritmo e l'audacia che contraddistingue le grandi big band. C'è una vitalità che rasenta, e non in maniera infelice, l'impudenza; insinua la sua strada in rilassanti ballate, spinge attraverso interessanti conversazioni, chiede di essere ascoltata. Questa è una vera big band " -Nat Hentoff-

Ecco in streaming l'originale Birks' Works

Birk's Works by bruce spring on Grooveshark

Nessun commento:

Posta un commento