lunedì 18 giugno 2012

Ad Avellino una "Musica al Parco" al femminile

Anne Ducros e Federica Foscari. Nicky Nicolai e Sarah Jane Morris. Elena Colombatto dei Manomanouche e le 11 soldatesse della U.S. Naval Forces Europe Band. 
E’ così che “Musica al Parco”, il festival Jazz della città di Avellino, si tinge decisamente di rosa per la sua seconda stagione estiva. 


Signore del jazz, regine incontrastate della scena musicale europea e internazionale, saranno il vero fiore all’occhiello della seconda edizione della kermesse sonora interamente prodotta dal Teatro “Carlo Gesualdo” in collaborazione con l’Associazione musicale “I Senza Tempo” con la direzione artistica di Luciano Moscati. 
Tante le donne che calcheranno il palco del parco del teatro a partire dal 26 luglio, quando farà il suo debutto ad Avellino Sarah Jane Morris per presentare il suo ultimo album uscito lo scorso ottobre. 
Dopo la passerella sanremese, la rossa di Southampton, in un tripudio di violoncelli, porterà al parco del teatro il suo ultimo album “Cello Song”, un lavoro che mescola sapientemente sonorità classiche e jazz con ritmi moderni e contemporanei che Sarah Jane Morris renderà omogenei grazie alla sua incredibile vocalità violoncellistica. 
Direttamente dall’Olympia di Parigi, il 1 agosto, atterrerà nella suggestiva cornice del parco del Teatro Gesualdo la regina indiscussa del Jazz internazionale Anne Ducros. Per l’occasione, la poderosa voce di Anne Ducros presenterà “My favourite Songs”, le più belle melodie della storia del jazz, completamente rivisitate e interpretate dalla poderosa voce della Billie Holyday del passo di Calais. 
La sera del primo agosto sarà ricordata anche per un altro motivo visto che, tenuta a battesimo dalla stessa Anne Ducros, farà il suo debutto sul palco del Gesualdo la talentuosa e giovanissima Federica Foscari, astro nascente del jazz nostrano e candidata a ricoprire un ruolo preminente sulla scena internazionale. 
Il 23 agosto sarà la volta di Nicky Nicolai. La seducente vocalità della musicista romana e la sua straordinaria eleganza faranno da trait d’union tra le atmosfere retrò, mutuate dalla cinematografia mondiale degli anni ’60, che verranno proposte al pubblico avellinese e la straordinaria sinergia dei 18 fiati della Salerno Jazz Orchestra guidati dal sax più amato d’Italia, quello di Stefano Di Battista
Anche settembre si tinge di rosa con l’arrivo di Elena Colombatto, voce solista dei Manomanouche. La band di Paolo Conte si esibirà il 2 settembre con uno spettacolo eclettico a metà strada tra lo swing, il gipsy jazz e la musica popolare italiana letti completamente in chiave acustica e interpretati dalla suadente voce della Colombatto. 
Ancora donne e ancora grande musica anche per l’ultima data della stagione estiva, quella in programma per il 22 settembre. Un binomio che caratterizzerà anche la performance della Us Naval Forces Europe Band, la banda ufficiale della Marina americana di stanza in Europa e Africa settentrionale costituita nell’aprile 2007. 
Tra i settanta musicisti professionisti e militari in carriera che compongono il corpo bandistico, guidati dal capitano di corvetta David Latour, sul palco del Gesualdo si esibiranno tutte le 11 donne in divisa bianca e stellette che per l’occasione porteranno sul palco anche alcuni brani del repertorio solista della Naveur Band.

Nessun commento:

Posta un commento