martedì 22 maggio 2012

Marcio Rangel e Fabrizio Bosso a Martina Franca

Un duo d'eccezione chiude il cartellone invernale dell'Engine Club. La prima sala da musica martinese fa 'il botto' portando sul suo palco una delle trombe italiane più famose nel mondo, a poche settimane dal suo ultimo successo al fianco di Giorgio Panariello nel suo 'Panariello non esiste' su Canale 5: Fabrizio Bosso accompagnato dalla chitarra di Marcio Rangel in un duo che regalerà emozioni intense, tutte rigorosamente live. 


La tecnica sopraffina di Bosso, le atmosfere brasiliane del chitarrista 'mancino' Marcio Rangel,  in uno stage di altissimo livello reso ancora più unico dall'atmosfera familiare e intima dell'Engine Club, che alla sua lista infinita di grandi artisti aggiunge un'altra perla che resterà nella sua storia. Un evento da non perdere e per il quale è consigliata la prenotazione (posti limitati).
Fabrizio Bosso è definito da Enrico Rava "una delle cose più belle capitate al jazz italiano in questo decennio". Un suono eccellente, pulito, un timing perfetto e una capacità improvvisativa sempre molto attinente con quanto si sta suonando fanno di lui una delle migliori realtà del jazz italiano. 
Nel corso della sua carriera ha avuto numerose collaborazioni con artisti quali Stefano Di Battista, Paolo Fresu, Aldo Romano, Flavio Boltro, Mario Biondi, Sergio Cammariere, Bob Mintzer, Tullio De Piscopo, Paolo Di Sabatino, Randy Brecker, Roberto Gatto e molti altri artisti di livello internazionale. Collabora stabilmente in progetti musicali con Sergio Cammariere, Javier Girotto, Rosario Bonaccorso, Lorenzo Tucci, Claudio Filippini, Luciano Biondini. È costante la sua presenza all'Umbria Jazz Festival di Perugia. 
Nel 1999 viene votato come "Miglior Nuovo Talento" jazz italiano da un referendum istituito dalla nota rivista Musica Jazz. Nel 2008 ha ricevuto una nomination ed, in seguito, vinto l'Italian Jazz Awards - Luca Flores come Best Jazz Act
Nel 2011 ha accompagnato Raphael Gualazzi nel brano Follia d'amore risultato vincitore della categoria Giovani del Festival di Sanremo 2011. Nel 2012 ha partecipato al Festival di Sanremo nella serata dei duetti con Nina Zilli e come ospite della trasmissione televisiva Panariello Non Esiste in onda su Canale 5.
Il notevole eclettismo di Marcio Rangel porta a un linguaggio chitarristico universale che, partendo dal suo Brasile abbraccia blues, jazz e flamenco. 
Marcio è stato ospite dei maggiori festival nazionali ed internazionali (Acoustic International Meeting, Sarzana, Madame International Guitar, Sarteano Jazz e Blues Festival,Ullapool International Guitar Festival,(Uk) tra gli altri). E’ sovente ospite di Max De Tomassidella su RAIRADIO1, dove è acclamato come uno dei più virtuosi chitarristi brasiliani. 
Associa alla sua superba tecnica, una sensibilità non comune. Mancino, suona la chitarra al “contrario”, come già prima di lui Jimi Hendrix.

Nessun commento:

Posta un commento