mercoledì 23 maggio 2012

Federico Turreni Trio + Battista Lena al Bebop di Roma

Venerdì 25 maggio  prossimo al Bebop di Roma, il trio del sassofonista Federico Turreni – con Daniele Mencarelli al basso e Roberto Pistolesi alla batteria – incontra Battista Lena, grandissimo personaggio del panorama jazzistico italiano. Al caldo, elastico e poliedrico swing del trio si aggiungono l’incisiva eleganza e l’ironia del chitarrista. Il risultato, collaudato in jam, è una scoppiettante ed elegante miscela, originale per sonorità e repertorio, godibilissima a tutti i livelli d’ascolto.


Battista Lena è una leading voice della musica italiana. Ha avuto innumerevoli e prestigiosissime collaborazioni nei club, festival e studi più prestigiosi al mondo: è possibile solo citarne alcune, come quelle con Daniel Humair, Jon Christensen, Billy Cobham, PalleDanielsson, J.F. Jenny Klarke, Richard Galliano, Massimo Urbani, Enrico Rava, Roberto gatto e John Scofield; nella musica contemporanea ha collaborato con Logos Ensemble, il Gruppo Caronte e Tonino Battista. 
A suo nome ha capitanato vari progetti tra cui Bandasonora e Mille corde. Ha una vasta discografia a suo nome. Prolifico compositore, ha musicato i film di Francesca Archibugi (Mignon è partita, Verso Sera, Il Grande Cocomero, Con gli Occhi Chiusi, La strana storia di Banda Sonora, L’Albero delle Pere, Domani, Renzo e Lucia) e di Paolo Virzì (Ferie d'Agosto e Ovosodo). 
Federico Turreni è leader di Panjeazz 4et, formazione modern già protagonista a Umbria Jazz, Pescara Jazz e Tuscia in Jazz, Rai Radio3 La stanza della musica, con all’attivo i CD “Igor” ed “Even 14”. Ha collaborato con Ray Levier  con cui ha registrato “Ray’s way” a NYC con John Abercrombie, Joe Locke e Francois Moutin. 
Membro stabile del quintetto  di Ares Tavolazzi e Daniele Pozzovio, col quale ha registrato “Stand up”, e dell’Ezozo chicken 4, gruppo funky–rock con Giacomo Anselmi, Alessandro Bravo ed Alessandro Ricci. Ha collaborato con Piero Borri, Guido Zorn, William Tatge, Marco Fratini, Alessandro Paternesi, Pietro Ballestrero, Aldo Mella, Enzo ZirilliFarid Marzouki; Eddie Boh Paris, Les Getrex; Ricardo Chirino, Marcos Rodriguez (Cuba 2002), Maria Manna (Canada 2000). 
Il bassista Daniele Mencarelli è leader del Gruppo Irregolare col quale ha inciso “Salto nel vuoto” e si è esibito ad Umbria Jazz ‘10. Vanta al suo attivo prestigiose collaborazioni tra cui quelle con George Benson, Stefano Bollani, Roberto Gatto, Mirko Guerrini, Ramberto Ciammarughi, Fabio Zeppetella;  molto intense e produttive quelle con Riccardo Tesi e Banditaliana con cui ha inciso “Thapsos", "Acqua Focoe Vento" e "Lune"; Battista Lena con cui ha inciso “Bandasonora “, “L’albero delle pere”; Claudio Filippini, con cui ha inciso “US” con cui si è esibito ad Umbria Jazz nel 2005.
Roberto Pistolesi conduce il suo Trio con Domenico Sanna al piano  e vari bassisti e collabora intensamente con Roberto Tarenzi (con cui ha registrato il CD One day I’ll fly away) e Stefano Di Battista. In passato ha inanellato una serie di prestigiose collaborazioni con innumerevoli artisti tra cui George Garzone, Eddie Henderson, Steve Slagle, Virginia Mayhew, Steve Grossman, Joy Garrison, Lino Patruno, Marcello Rosa, Max Ionata, Sandro Deidda, Andrea Beneventano, Michael Supnick, Riccardo Biseo, Carlo Atti,Emanuele Basentini, Massimo Davola, Giorgio Cuscito, “ITALIAN BIG BAND” directed by Marco Renzi, Francesco Puglisi.

Nessun commento:

Posta un commento