giovedì 26 aprile 2012

Marco Di Battista Four a Roseto

Venerdì 27 aprile 2012, alle 21, il Marco Di Battista Four si esibirà al Bar Sportivo di Roseto nell'ambito della rassegna John & Jazz 2012. Insieme al pianista saranno sul palco Dino Plasmati alla chitarra, Gabriele Pesaresi al contrabbasso e Marcello Nisi alla batteria. Il concerto è ad ingresso libero.


Il programma proposto da Marco Di Battista unisce i temi originali e la rivisitazione dei brani dei grandi maestri del jazz contemporaneo attraverso una visione moderna del quartetto jazz: l'incontro armonico e melodico di pianoforte e chitarra, la spigliata inventiva della ritmica mettono in luce la profondità espressiva del linguaggio e della visione diretta e ricca di spunti di Di Battista, già mostrata in Pessoa e Rosetta Stone, i suoi lavori più recenti.
Una musica che sfrutta il filo della tradizione per tesserlo in maniera personale: questo il principio di Marco Di Battista. Le strutture classiche del jazz vengono riviste attraverso le proprie attitudini personali e i temi sono concepiti modificando le forme, con pause, repentini cambi di tempo e strutture articolate: non si rinnega la tradizione, la si sposta sul proprio terreno.
Gli spunti lanciati da Marco Di Battista innescano perciò il dialogo musicale tra i musicisti. La coesione del quartetto deriva dalle prolungate e mutue collaborazioni che hanno di volta in volta unito Di Battista a Dino Plasmati, Gabriele Pesaresi e Marcello Nisi: contesti diversi, dove è maturata l'intesa e la reciproca conoscenza.
Marco Di Battista, pianista, intraprende inizialmente gli studi classici per acquisire i rudimenti dello strumento, successivamente e parallelamente studia con: Massimo Fedeli, Enrico Pieranunzi, Franco D'Andrea e segue i corsi dell'Università della Musica di Roma, sotto la guida di Andrea Beneventano. Esaurito il passo iniziale, presenzia ai corsi di Siena Jazz e qui vince, sotto la guida del pianista Mauro Grossi, la borsa di studio dedicata al proprio strumento.
Ha suonato tra gli altri con: Marco Tamburini, Paolo Fresu, Massimo Manzi, Manhu Roche, Paolino Dalla Porta, Stefano Cantini, Dario Deidda, Tino Tracanna, Gerrison Fewell, Joe Venditelli, Harold Baptiste, D. Gibson, R. Hines, Tony Oxley con il gruppo Zinideville.
E' stato finalista, nel '97, ai concorsi di Baronissi (SA), Sangemini (TR) e Barga (LU), in quest'ultima città il gruppo è stato insignito della menzione d'onore, inoltre con questo collettivo ha intrapreso un'intensa attività concertistica che ha condotto l'ensemble ad esibirsi nell'ambito di "Buss'in jazz", di "Suoni Mediterranei", di "Pescara Jazz 98-2001", di "Jazzy&groovi" etc.
Con l'orchestra sinfonica Abruzzese, diretta da Russel Gloyd, ha supportato Diane Schuur in seno al festival internazionale del jazz "Pescara jazz". E' docente di piano jazz e musica d'insieme presso l' Accademia musicale Pescarese" di Pescara.
Scrive regolarmente di didattica jazz applicata al piano, sul portale internet "Jazzitalia" e sul sito Jazz Convention.

Nessun commento:

Posta un commento