sabato 31 marzo 2012

Guido Di Leone "Wes Montgomery Legacy" a Bari

Il 31 marzo, presso l’Auditorium Diocesano La Vallisa, alle ore 21,00, l’Associazione Duke Ellington, struttura fondata e diretta dal chitarrista barese Guido Di Leone, presenta la nuova produzione “Wes Montgomery Legacy – Jazz Project” prodotta in Puglia con il sostegno di Puglia Sounds, un omaggio al grande chitarrista americano Wes Montgomery.
Artista poliedrico e geniale, in poco più di un decennio, tra il 1956 ed il 1969, ha completamente rivoluzionato non solo la tecnica ma anche l’approccio stesso al suo strumento, sviluppando il linguaggio espressivo messo a punto negli anni del be-bop e, senza dimenticare il collegamento alla tradizione ed al blues, gettando le basi per un nuovo lessico strumentale tuttora alla base degli sviluppi musicali contemporanei.


Wes Montgomery Legacy – Jazz Project”, spettacolo musicale prodotto in Puglia con il sostegno di Puglia Sounds nasce dalla volontà di recuperare parte del ricco songbook di composizioni originali di Montgomery, privilegiando le opere meno conosciute e, di conseguenza, attualmente meno suonate.
L’approccio a questo materiale non è tuttavia di tipo semplicemente filologico, ma ne prevede una elaborazione originale che avrà come punti di riferimento, da un lato, le coordinate dei moderni sviluppi ritmici e armonici del Jazz contemporaneo, dall’altro, ovviamente, le esperienze artistiche personali sviluppate dai musicisti chiamati a far parte del progetto. 
Tale metodologia, che si concretizza in una operazione di riscrittura e rielaborazione anche radicale del materiale di partenza, permette di evitare le strade, sin troppo battute, dell’omaggio di circostanza, aprendo invece itinerari imprevisti e stimolanti per i musicisti così come per il pubblico.
Il gruppo che affronterà l’elaborazione di questo progetto, coordinato dal chitarrista barese Guido Di Leone, è completato da musicisti di grande professionalità e progettualità, il sassofonista Felice Mezzina ed il batterista Gianlivio Liberti, affiancati da due giovani e preparati strumentisti, il pianista Bruno Montrone ed il contrabbassista Dario Di Lecce, selezionati attraverso le attività didattiche sviluppate dall’Associazione Duke Ellington.
Ospite speciale del progetto sarà il trombettista napoletano Marco Sannini, una tra le voci strumentali italiane maggiormente apprezzate e richieste ma anche compositore di talento e valido arrangiatore nonchè didatta presso il Conservatorio di Napoli.
Il progetto avrà uno sviluppo discografico che sarà realizzato in collaborazione con l’etichetta FO(U)R e distribuito sul mercato a partire dal prossimo ottobre.
(Fonte PugliaLive)

Nessun commento:

Posta un commento